la mielopatia degenerativa
FacebookFacebook
rssyoutuberssyoutube

Ciao a tutti oggi vorrei parlarvi di una patologia neurologica che inizialmente coinvolgeva solo il Pastore Tedesco e che ora, invece, coinvolge anche altre razze incluse quelle di piccola-media taglia e che si chiama MIELOPATIA DEGENERATIVA.

In questo periodo stiamo trattando due cani con questo tipo di patologia, un pastore tedesco di 11 anni ed un pastore scozzese di 10 anni! Questo per dirvi che coinvolge diverse razze e che non è poi così rara… purtroppo!!!

Dico purtroppo perché è una patologia degenerativa, cioè avanza inesorabilmente portando il paziente ad uno stato di immobilità sugli arti posteriori!

Come ce ne possiamo accorgere?

I primi segni sono una incoordinazione degli arti posteriori, che noi Medici Veterinari chiamiamo atassia ed anche una debolezza degli stessi, che in gergo si chiama paresi!

È’ una patologia, però, che non da dolore alla colonna vertebrale e questo è un segno che la differisce da altre patologie neurologiche e che ci consente di indirizzare la nostra diagnosi verso questa malattia piuttosto che verso un’altra!

Un altro segno che differisce la mielopatia degenerativa da altre patologie che riguardano la colonna vertebrale è’ la mancanza di un riflesso che si chiama patellare, che si esegue con il martelletto a livello del ginocchio! Comunque queste sono caratteristiche cliniche che un buon Neurologo deve mettere in evidenza durante la visita specialistica del  vostro pelosetto! A voi basta sapere che se lo vedete debole e incoordinato sugli arti posteriori dovrete trovarvi un buon Neurologo!!!!

Ma cosa possiamo fare per questi pazienti a cui è stata diagnostica al mielopatia degenerativa?

Sicuramente un percorso di fisioterapia e’ la strada giusta!

La fisioterapia che effettuiamo su questi pazienti consiste nel conservare la massa muscolare e nello stimolare gli art posteriori alla coordinazione!

Per fare questo utilizziamo tavolette propriocettive, esercizi mirati all’allenamento propriocettivo e motorio, elettrostimolazione e idroterapia con l’utilizzo dell’underwatertreadmill, uno speciale tapis roulant immerso in acqua calda! A cosa serve questo strumento fantastico? Consente al vostro pelosone di camminare sorretto

dall’acqua, quindi molto più leggero rispetto alla norma, e di poter allenare la massa muscolare perché, essendo l’acqua più resistente dell’aria, i muscoli fanno più fatica e lavorano di più!!!

Ma mi raccomando… vanno fatti camminare in acqua e non nuotare!!!

Perché? Perché hanno bisogno di stimolare la propriocezione, e questa propriocezione si stimola facendo poggiare il piede a terra!!! Inoltre sono cani che hanno bisogno di estendere e flettere tutte le articolazioni e lo fanno solo camminando in acqua!!!

È’ inoltre necessario che vengano seguiti da un Medico Veterinario esperto in Fisioterapia!!!!

Quindi affidandovi alle persone giuste e a centri forniti dei giusti macchinari il vostro peloso potrà migliorare la sua deambulazione oppure si potrà rallentare il più possibile l’avanzare della patologia!

Per farvi un esempio, che faccio sempre ai miei clienti in visita, è’ come avere un fiume in piena e noi mettiamo degli argini per farlo scorrere più lentamente!!!!

Con oggi è tutto vi saluto affettuosamente e vi aspetto venerdì prossimo!!!! Ciaooooo