FacebookFacebook
rssyoutuberssyoutube

Ciao a tutti oggi vorrei parlarvi dello “starnuto inverso” e del suo significato.

Questo argomento mi è venuto in mente perché mi è capitato diverse volte di avere dei pazienti con lo “starnuto inverso”, i cui proprietari non avevano idea di cosa potesse essere quello strano rumore!!!

Ma prima di spiegarvelo vorrei fare un breve accenno al significato di starnuto.

Dunque, che cos’è lo starnuto?

Lo starnuto è’ la liberazione esplosiva di aria dai polmoni attraverso il naso e la bocca! Proprio come accade a noi esseri umani… dog-2785074_640

È’, dunque, un riflesso di difesa che l’organismo mette in atto per espellere particelle irritanti dalle cavità nasali. C’è da dire, però, che starnuti intermittenti ed occasionali possono considerarsi normali, mentre quelli persistenti no, quindi va necessariamente cercata la causa! In questi casi il vostro peloso va portato dal vostro Medico Veterinario di fiducia per essere sottoposto ad una visita ed escludere la presenza, ad esempio, di corpi estranei come i temutissimi forasacchi, che devono essere tolti con urgenza!!!

Ma torniamo al nostro “starnuto inverso”. Che cos’è? Se lo mio cane lo manifesta mi devo preoccupare?

Dunque, lo “starnuto inverso” è’ un insieme di atti inspiratoti rumorosi e difficili dovuti ad una irritazione della zona nasofaringea. E qual è la sua causa? Purtroppo, di solito, la causa è idiopatica, cioè sconosciuta e si verifica, più comunemente, nelle razze di piccola taglia, anche non si può escludere la presenza di questo fenomeno in razze più grandi.

Può comparire quando il vostro cane è in uno stato di eccitazione o quando beve l’acqua, magari un po’ più velocemente del solito.

Questi “starnuti inversi” di solito durano solo per pochi secondi e non disturbano la respirazione.

Si verificano, inoltre, per tutta la durata della vita dei nostri pelosetti, ma per fortuna raramente progrediscono in altre forme che disturbano magari la respirazione.

Quando ci capita di sentire questo particolare starnuto, vi consiglio di portare fido dal vostro Medico Veterinario di fiducia per assicurarvi che vada tutto bene. Basta una semplice visita clinica e la raccolta dell’anamnesi per diagnosticare la presenza o meno dello “starnuto inverso”.

Quindi se il vostro peloso ce l’ha… pazienza!!!! Non e’ necessario alcun trattamento, perché si tratta di manifestazioni autolimitanti!!! Però, se volete abbreviare l’episodio respiratorio, perché particolarmente intenso, potete massaggiare il collo di fido ed eventualmente somministrare degli antistaminici!!!

E con oggi è tutto, vi aspetto venerdì prossimo ciaooooo