I muscoli
FacebookFacebook
rssyoutuberssyoutube

Ciao a tutti, prima di entrare nel cuore dei massaggi e soprattutto prima di imparare a farli, è d’obbligo avere un po’ di informazioni sui muscoli e stretchingovviamente sulle articolazioni che andremo a “stiracchiare” con lo stretching.

Lo sapevate che la parte attiva del corpo del cane che si occupa del movimento consiste in 200-250 coppie di muscoli? Ebbene sì!!! Inoltre i muscoli sono di 3 tipi:

  • Muscolo scheletrico striato, che controlla il movimento e connette e varie parti dello scheletro e, attraverso le articolazioni, permette ai nostri pelosi di muoversi. Inoltre, collegando insieme lo scheletro del corpo, questi muscoli scheletrici striati aiutano a determinare la postura dell’animale.
  • Muscolo cardiaco striato, costituisce il cuore.
  • Muscolo liscio, si trova attorno ai vasi sanguigni, agli organi dell’apparato respiratorio, al tratto urinario, all’intestino e agli organi interni.

Lo sapevate che i muscoli addominali sono segmentati e servono per respirare, urinare e defecare, per contrarre l’utero e per sostenere la colonna vertebrale quando l’animale corre?? Woooow che potenza questi muscoli… quante funzioni meravigliose svolgono. 🐶

Ma come è fatto un muscolo??

Ve lo semplifico, altrimenti ci vorrebbe troppo tempo per spiegarlo, ma vi basta sapere che presenta una radice ed un’inserzione e queste due bassotto anzianoestremità sono attaccate all’osso mediante un tendine. Ogni muscolo è racchiuso da una fascia di tessuto connettivo che crea una barriera lubrificata tra i vari muscoli. Inoltre, in cima al tessuto connettivo si trovano i tendini. Nei cani anziani, ovviamente, questi tessuti sono più duri e meno elastici, ecco perché fare fisioterapia è fondamentale per questi soggetti…. Per mantenere i tessuti elastici, evitare contratture e….. RINGIOVANIRE!!!! SI proprio così, è la frase che più sento dai miei clienti:”Dottoressa, è ringiovanito tanto, ha ritrovato la voglia di giocare”!!! Quindi considerate sempre di valutare un buon percorso di fisioterapia da far svolgere al vostro peloso anziano.

Un discorso a parte meriterebbero i gatti, i quali sopportano molto di più il dolore rispetto ai cani, ma che comunque vanno incontro alle stesse patologie senili del cane… Quindi anche questi pazienti andrebbero curati con un percorso di fisioterapia studiato ad ok per loro ed il loro carattere alle volte poco collaborativo.

Per concludere, volevo darvi un’informazione circa i tendini, i quali sono costituiti da fibre di collagene la cui capacità estensiva aumenta a temperature superiori ai 39°, quindi dopo che l’animale ha fatto del riscaldamento… quindi buona norma sarebbe fare una passeggiata vigorosa magri accompagnata da del buon stretching prima di portare fido a correre con noi!

Con oggi è proprio tutto, vi aspetto venerdì prossimo, dove confronteremo l’essere umano con i nostri amici pelosi dal punto di vista muscolare e motorio.

Vi aspetto numerosi e vi invito a scrivermi per richiedere argomenti da approfondire o da affrontare.

Ciao!!