Il colpo di calore: cosa fare
FacebookFacebook
rssyoutuberssyoutube

Ciao a tutti oggi affrontiamo un argomento molto importante per i nostri amici pelosi, il colpo di calore!! e su come comportarsi in questo periodo dell’anno con temperature molto elevate.

altre persone hanno letto anche – Ma che cos’ è la Rabbia?

Sapete perché il colpo di calore si verifica più frequentemente nel cane rispetto all’uomo?

Il colpo di calore si verifica più nel cane perché i nostri amici pelosi non sudano, non avendo le ghiandole sudoripare sparse in tutto il corpo. I cani, infatti, sudano solo a livello dei cuscinetti digitali, disperdono calore attraverso le orecchie e ansimando, quindi questo non basta se le temperature sono molto elevate.

Quali sono i cani più colpiti dal colpo di calore?

Innanzitutto sono maggiormente esposte al colpo di calore le razze brachicefale come per esempio il Bulldog Francese, il Carlino, il Boxer ecc., ma anche i cani abituati a vivere a basse temperature come Samoiedo, Alaskan Malamute, San Bernardo ecc. Sono, inoltre, esposti al colpo di calore i cuccioli e gli anziani.

Ma cosa dobbiamo fare per evitare che il nostro migliore amico possa incorrere in un colpo di calore?

Sicuramente svolgere le passeggiate nelle ore più fresche ed eventualmente bagnare il cane soprattutto a livello di ascelle, inguine, testa.

Ma quali sono i sintomi del colpo di calore?

I sintomi del colpo di calore sono fondamentalmente la respirazione che risulta molto accelerata ed addirittura, nei casi più gravi, può portare il cane a vomitare. La temperatura corporea elevata( circa 40-43*) mentre normalmente la temperatura del cane si deve aggirare intorno ai 38-39*. Il cane in colpo di calore può presentare battito cardiaco accelerato ed irrequietezza, nei casi più gravi può avere diarrea. Può avere anche scialorrea( eccessiva salivazione) che può essere più densa del normale, cianosi( mucose più scure della norma). Nei casi gravi ci possono essere sincopi, coma e addirittura morte.

Ma cosa dobbiamo fare se il nostro cane è in colpo di calore?

Innanzitutto, per quel che è possibile, bisogna mantenere la calma in modo da aiutare il nostro fido al meglio.
Se siete vicini ad un pronto soccorso veterinario vi consiglio di dirigervi velocemente lì, dove i Medici Veterinari potranno somministrargli subito della soluzione fisiologica in vena per reidratarlo e fargli abbassare la temperatura. Faranno sicuramente delle analisi del sangue per capire se gli organi non stanno soffrendo.
Se non riuscite a portarlo in un pronto soccorso allora bisogna spostarlo subito all’ombra o in una zona più fresca e mettere degli asciugami freschi, ma non ghiacciati, su ventre, ascelle, testa, inguine per cercare di abbassare la temperatura. La temperatura si deve abbassare lentamente per non creare ulteriori stress all’organismo e potete controllarla inserendo un termometro nella zona rettale. Potete fornire un po’ di acqua al vostro cane, ma all’inizio solo con una pezza bagnata poi con un tappino e poi poco per volta dalla ciotola per evitare che si possa strozzare e che possa bere troppo in fretta.

Ma quali sono le conseguenze di un colpo di calore?

Tutto dipende da quanto tempo è passato dal momento in cui ci siamo accorti che il nostro fido stava soffrendo il caldo in modo eccessivo! Comunque nei giorni successivi al colpo di calore conviene monitorare il paziente e controllare la funzionalità renale e cardiaca ed eventuali emorragie del tratto gastroenterico.
Mi raccomando, quindi, evitate di passeggiare con i vostri amici a quattro zampe e nelle ore più calde, non lasciateli in macchina, accertatevi che in casa non ci siano temperature troppo alte.

Con oggi è tutto ci vediamo sabato prossimo… ciaoooooo