Le dermatiti del cane e del gatto
FacebookFacebook
rssyoutuberssyoutube

Ciao a tutti oggi parliamo di pelle..

Le persone che hanno letto questo articolo hanno letto anche – il Diabete: anche  i nostri Pet ne soffrono

lo sapete cos’è la dermatite?

Se siete proprietari di cani o gatti probabilmente vi è capitato di avere un animale affetto da dermatite o di averne sentito parlare.

La dermatite fondamentalmente è un processo infiammatorio della cute, che può avere svariate cause e che si può manifestare con arrossamento e prurito ma anche, nei casi più gravi, con perdita di pelo e formazione di croste e di altre lesioni.

Ma che cos’è la cute, cioè la pelle?

La pelle è un’importantissima difesa del nostro organismo che mantiene le ideali condizioni di temperatura e di idratazione del corpo sia umano che animale, ma anche ci difende dall’attacco di virus, batteri, funghi e parassiti.

Ci sono tantissimi tipi di dermatite, ma il più diffuso è la dermatite atopica, purtroppo. Dico purtroppo perché è sicuramente la più difficile da risolvere!

Ma come si manifesta la dermatite?

Il primo sintomo della dermatite è sicuramente il prurito, un prurito che può diventare insopportabile😔

Il prurito in genere inizia in determinate aree del corpo per poi diffondersi dappertutto! Ovviamente i nostri pelosi grattandosi o addirittura mordicchiandosi possono peggiorare la situazione perché possono provocarsi delle lesioni sulle quali si possono creare delle infezioni secondarie.

Ma come si fa ad avere la diagnosi di dermatite?

La conferma della diagnosi si ottiene con il test intradermico. Con questo test si inoculano nella cute diversi allergeni e se dopo 10-20 minuti la zona si arrossa e si gonfia significa che l’animale è allergico a quello specifico allergene.

Un altro modo per diagnosticare la dermatite è fare un prelievo di sangue e far reagire il sangue con i principali allergeni.

Come per tutte le patologie, la strada giusta verso la soluzione del problema è la rimozione della causa, ma purtroppo questo non è sempre semplice.

Se parliamo di allergia alimentare è più semplice, perché basta ricorrere ad una dieta priva dell’allergene scatenante la dermatite ed il nostro peloso sta bene. Oppure se si tratta di un’allergia da pulci, basta utilizzare gli antiparassitari e si risolve il problema.

Quando la dermatite è atopica, invece, sono guai, nel senso che è più difficile trovare la causa, spesso impossibile, quindi la soluzione è molto più difficile.

In questi casi la cosa importante da fare è eliminare il prurito!

Di solito si usano i cortisonici, che però purtroppo hanno molti effetti collaterali, quindi non possiamo usarli per troppo tempo.

Un altro farmaco utilizzato per il controllo del prurito è la ciclospirina, che rispetto ai cortisonici, ha meno effetti collaterali ma ha un costo elevato.

Altri farmaci sono gli antistaminici che sono molto meno pericolosi degli altri, ma anche molto meno efficaci, infatti la loro efficacia è registrata solo nel 35% dei soggetti.

Proprietari con animali da compagnia affetti da dermatite non vi preoccupate però!! La ricerca scientifica va avanti ed infatti si stanno cercando delle sostanze prive di effetti collaterali che possono sostituire i farmaci.

Queste sostanze esistono e sono gli acidi grassi essenziali e le aliamidi, che sono molecole contenute nelle membrane cellulari di tutti gli esseri viventi, quindi totalmente sicure. Volete sapere chi ha scoperto queste molecole? Niente poco di meno che la famosa Rita Levi Montalcini. Il suo team sta continuando a studiarle perché c’è ancora molto da scoprire!!

Fondamentalmente queste aliamidi bloccano il processo infiammatorio e di conseguenza il prurito agendo sui mastociti, le cellule coinvolte, che quindi non possono liberare tutte quelle sostanze coinvolte nella reazione allergica ed infiammatoria!

Inoltre è bene associare trattamenti topici con shampoo e spray che servono a ridurre il prurito!

Quindi c’è speranza di trovare una cura, che sicuramente durerà per tutta la vita del vostro amico a quattro zampe… non disperate quindi è affidatevi ad un valido Medico Veterinario Dermatologo.

Bene, con oggi è tutto vi aspetto sabato prossimo con un altro interessante argomento!!

Le persone che hanno letto questo articolo hanno letto anche – il Diabete: anche  i nostri Pet ne soffrono