L’INSUFFICIENZA RENALE CRONICA DEL GATTO
FacebookFacebook
rssyoutuberssyoutube

Ciao a tutti… oggi parliamo di gatti e di una delle patologie più comuni di cui questi splendidi animali possono soffrire!!!

L’insufficienza renale cronica del gatto è una patologia che si può manifestare in gatti di tutte le età, ma è più frequente nei gatti anziani, la cui velocità di progressione è variabile da individuo ad individuo.

Pensate che circa 1 gatto su 5 sopra i 15 anni ne è affetto…purtroppo!!!!!

Jpeg

L’insufficienza renale cronica si presenta quando esiste un danno renale da tempo, che è quindi irreversibile, che impedisce al rene di svolgere la sua importantissima funzione di filtrare e rimuovere i prodotti di scarto dal sangue.

E’ una patologia che ha un’insorgenza lenta ed insidiosa, perché molti sintomi sono vaghi e non specifici.

Ma quali sono i sintomi dell’insufficienza renale cronica?

Sicuramente il gatto affetto da insufficienza renale cronica perderà l’appetito e di conseguenza il suo peso corporeo. Potrebbe essere anche disidratato, depresso e letargico. Un altro sintomo caratteristico di questa patologia è l’aumento della sete e della produzione di urina, segni dovuti all’incapacità da parte dei reni di concentrare l’urina.

Altri sintomi che si potrebbero riscontrare nei gatti affetti dall’insufficienza renale cronica sono pelo arruffato, vomito, alito cattivo, ulcere buccali e debolezza!! Sono, però, segni clinici ascrivibili anche ad altre patologie, quindi è necessario effettuare analisi del sangue complete e analisi delle urine.

Se, sfortunatamente, al vostro gatto è stata diagnosticata l’insufficienza renale cronica cosa dovete fare?

Purtroppo una cura vera e propria della malattia non esiste, nel senso che l’insufficienza renale cronica è una patologia progressiva, quindi bisognerà impostare una terapia sintomatica che farà sicuramente stare molto meglio il vostro gatto e farà progredire più lentamente la patologia.

Io ho avuto una gatta (la mia adorata Taddy) a cui è stata diagnosticata l’insufficienza renale cronica all’età di 8 anni e, con la sola terapia alimentare, ha vissuto fino a 18 anni!!!!!!!!!!!

Si avete capito bene….quindi se il vostro gatto è affetto da questa patologia non disperate, ma aiutatelo più che potete!!!

Ma che tipo di terapie dovrebbero fare i gatti affetti da questa patologia???

Di solito alcuni gatti all’inizio necessitano di fare fluidoterapia per contrastare la disidratazione. E la cosa fondamentale per contrastare questa patologia sapete qual è???

L’ ALIMENTAZIONE!!!!!

Al primo posto c’e l’ acqua!!!! Essendo, infatti, soggetti alla disidratazione, bisognerebbe alimentare questi gatti con cibo umido piuttosto che secco.

Un altro parametro importante da considerare è il contenuto di proteine nella dieta, che deve essere più basso rispetto a quello che assumono i gatti sani.

Vi consiglio, a tal proposito, di utilizzare prodotti commerciali di alta qualità piuttosto che fare delle diete casalinghe, perché i prodotti commerciali sono sicuramente più bilanciati rispetto alle diete fai da te!!!!

Inoltre nella dieta è importante che ci sia un basso contenuto di fosforo, parametro che tende a proteggere i reni da ulteriori effetti dannosi. Quindi moderare l’assunzione di pesce.

Quindi se siete di fronte all’insufficienza renale cronica, non scoraggiatevi ma rimboccatevi le maniche, seguite il vostro Veterinario di fiducia e ….. in bocca al lupo!!!!

Con oggi è tutto vi aspetto venerdì prossimo con un altro interessante (spero!!!!) articolo. Ciao!!!!!!